La nostra cucina si ispira alle più antiche ricette della tradizione napoletana rendendole contemporanee

Nato intorno al ‘600 per definire i più umili tra gli umili, il termine “lazzaro” viene successivamente – e fino ad oggi – utilizzato nei confronti dei pigroni scansafatiche, dei più insolenti, insofferenti alle regole, eppure, per qualche motivo, irresistibili.

È proprio quella capacità di godersi la vita che dal nome Lazzari il nostro ristorante prende in prestito, un modo di stare al mondo che è pura gioia e spensieratezza.

Al glorioso passato della città di Napoli si ispira naturalmente anche la nostra cucina: abbiamo studiato le ricette più antiche della tradizione rendendole più contemporanee, cercando – quasi sempre riuscendoci – di conservare intatti aromi, profumi e suggestioni.

I LAZZARI

I nostri piatti

Il nostro segreto è nell’amore per la nostra città e nella passione che ogni giorno mettiamo per trovare il giusto equilibrio tra passato e presente, gusto e leggerezza, tradizione e contemporaneità

Consulta i nostri menù

I consigli di mammà

Paccheri con calamarelle e fiori di zucca

Un giorno in cucina abbiamo fatto delle prove per un nuovo piatto con paccheri, fiori di zucca e totani. Già così era squisito. Durante altri test cadde casualmente della polvere di caffè sul piatto e decisi di assaggiarlo lo stesso.

Mi si è aperto un nuovo mondo di sapori che non potevo non includere nel nostro menù.

Gamberi viola locali marinati all’arancia

Abbiamo pensato di uscire dalla routine del crudo al naturale che è fin troppo semplice da preparare. Volevamo raccontare un po’ di storia della nostra città attraverso un piatto, così abbiamo pensato a tre elementi caratterizzanti di alcune epoche storiche di Napoli.

Il gambero, rappresentante del nostro mare. Le arance siciliane, come testimonianza del Regno delle Due Sicilie e l’olio francese alle mandorle che ricorda il Regno di Napoli noto anche come il Decennio francese.

Tiramisù

La ricetta del nostro tiramisù è un omaggio a un nostro amico Chef che nella preparazione della mousse di mascarpone aggiungeva il Marsala e noi, rispettando la sua intuizione, lo presentiamo come un tributo nei suoi confronti.

Le ultime notizie

Le nostre storie, i nuovi piatti, le news dal mondo “food”, le iniziative e gli eventi